Armadi RFID di KIRANET: su TECNICA OSPEDALIERA l'intervista al prof. Esposito- Direttore della UOC di Cardiologia, Emodinamica e UTIC dell’AOU “Federico II”

Nell’ambito di una struttura sanitaria, l’acquisto di dispositivi medici impegna un capitolo di spesa pari, se non superiore, a quello dedicato ai farmaci.

È in particolare l’unità di Emodinamica quella a maggiore incidenza sui costi per materiali di consumo e per dispositivi da impianto.

Un contesto business critical, dove una carenza informativa sull’uso di device così costosi comporta un danno economico non banale sull’economia di un’azienda sanitaria.

In tale contesto, KIRANET ha sviluppato una soluzione basata sulla tecnologia RFID che consente una gestione efficiente delle unità di Emodinamica: ce la presenta la rivista Tecnica Ospedaliera con un’intervista al Prof. Giovanni Esposito, da anni Responsabile del Laboratorio di Emodinamica dell’AOU Federico II, centro destinatario della sperimentazione (per un progetto cofinanziato a valere sui fondi del PON 2014-2020) che ha avuto ad oggetto gli armadi RFID di KIRANET.

Si tratta di una soluzione innovativa composta da un set di armadi RFID brevettati, posizionati presso le sale di Emodinamica, e un macchinario robotizzato nella farmacia di reparto, appositamente realizzato da KIRANET, che consentono una gestione sicura ed efficiente del rifornimento, della disponibilità, delle scorte degli stent coronarici, gestiti in conto deposito.

Leggi l’intervista su Tecnica Ospedaliera per saperne di più >